Elezioni dei rappresentanti di classe e commissione mensa

Convocazione elezioni degli organi collegiali a livello di istituzione scolastica e commissione mensa – a. s. 2020/2021

Data:

giovedì, 15 ottobre 2020

Argomenti

alla c.a. 

del personale docente e ausiliario

dei genitori

del direttore SGA

Ufficio segreteria didattica

ICS MANZONI – CASTELLANZA

 

e.p.c.

del settore istruzione 

COMUNE DI CASTELLANZA

 

ai custodi dei plessi

OGGETTO: CONVOCAZIONE ELEZIONI DEGLI ORGANI COLLEGIALI A LIVELLO DI ISTITUZIONE SCOLASTICA E COMMISSIONE MENSA – A. S. 2020/2021 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

VISTO il D.Lgs n. 297/1994;

VISTA l’O.M. 215 del 15.07.91 artt. 9,21,22;

VISTA la C.M. n. 195 del 4 agosto 1998;

VISTA la Nota MI n. 17681 del 2 ottobre 2020

CONVOCA

l’Assemblea dei Genitori di ciascuna classe di scuola primaria e di scuola secondaria di primo grado. Le assemblee si svolgeranno in presenza come da programma sottostante:

Scuole Manzoni e De Amicis

Scuola Da Vinci

Assemblea: giovedì 22 ottobre 2020 ore 17:00

Assemblea: martedì 20 ottobre 2020 ore 17:00

Operazioni di voto: giovedì 22 ottobre 2020 ore 17:30 – 19:30

Operazioni di voto: martedì 20 ottobre 2020 ore: 17:30 – 19:30

Scrutinio:  giovedì 22 ottobre 2020 dalle ore 19:30

Scrutinio:  martedì 20 ottobre 2020 dalle ore 19:30

 

Ordine del giorno:

  • Presentazione dell’attività didattica
  • Funzioni del Consiglio di classe o di Interclasse
  • Modalità Elezioni del rappresentante di classe

Per ragioni di sicurezza è consentito l’accesso ad un solo genitore per alunno e non è possibile portare bambini in assemblea. Il personale ausiliario in servizio non può essere incaricato di esercitare compiti di vigilanza.

Le assemblee e le votazioni si svolgeranno all’interno delle aule dove sono svolte le attività didattiche delle classi. Per l’accesso ai locali occorre seguire i percorsi identificati con opportuna segnaletica in modo da prevenire il rischio di interferenza tra i flussi di entrata e quelli di uscita. I docenti coordinatori delle classi di scuola secondaria di primo grado, i docenti prevalenti (27 ore) e co-prevalenti (40 ore) di scuola primaria accoglieranno i genitori all’ingresso dell’edificio scolastico per agevolare la fase di accesso. 

Nelle tabelle sottostanti si riportano gli orari di accesso per ogni plesso.

ORARIO INGRESSO GENITORI SCUOLA MANZONI, VIA SAN GIOVANNI

Orari di ingresso

INGRESSO A

INGRESSO B

INGRESSO C

16:40 3B 

16:45 5A 

16:50 2A 

16:40 5B 

16:45 4A

16:50 1A

16:40 4B 

16:45 1B 

16:50 2B 

16:55 3A 

 

SCUOLA PRIMARIA DE AMICIS, VIA MONCUCCO

Orari di ingresso

 

INGRESSO A

INGRESSO B

INGRESSO C

16:40 4B 

16:45 2B 

16:50 3A 

16:40 5B  

16:45 4A 

16:50 1A 

16:55 1C 

16:40 5A 

16:45 1B 

16:50 2A 

16:55 3B 

 

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DA VINCI, VIA DEI PLATANI

Orari di ingresso

 

INGRESSO A

INGRESSO B

INGRESSO C

16:40 1D

16:45 1C

16:50 1B

16:55 1A

16:40 3D 

16:45 3C 

16:50 3B 

16:55 3A 

16:40 2D

16:45 2C

16:50 2B

16:55 2A

 

INDICAZIONI OPERATIVE

Di seguito si riassumono le modalità operative delle operazioni di voto.

COSTITUZIONE DEL SEGGIO: Il seggio elettorale sarà costituito nella stessa aula in cui si svolgerà l’assemblea. L’assemblea designa tra i presenti n. 3 scrutatori di cui uno con funzione di Presidente e uno con funzioni di segretario. Prima di iniziare la votazione, le schede debbono essere vidimate mediante la firma di uno scrutatore. Nella eventualità in cui gli elettori di una o più classi siano presenti in numero esiguo, è consentito accorpare i seggi di più classi nei corridoi in modo da evitare assembramenti. 

MODALITÀ DI VOTAZIONE: gli elettori sono tenuti ad esibire un documento valido per il loro riconoscimento, in mancanza di documento è consentito il loro riconoscimento da parte dei componenti del seggio. Nell’aula è esposto l’elenco dei Genitori. Il voto è espresso personalmente da ciascun elettore. Non è ammesso l’esercizio del voto per delega. 

I GENITORI prenderanno visione dell’elenco degli elettori della classe. Tutti hanno diritto al voto e, nello stesso tempo, sono candidati. Ogni elettore potrà esprimere un voto di preferenza per la scuola Primaria; due preferenze per la Scuola Secondaria di Primo grado, indicando sulla scheda il nome del/dei candidato/i. A votazione avvenuta, la scheda deve essere ripiegata e consegnata al Presidente del seggio il quale la introduce subito nell’urna.

Ciascun elettore potrà votare UNA SOLA VOLTA qualunque sia il numero dei figli iscritti alla stessa classe, mentre voterà tante volte, anche in seggi diversi, quante sono le classi nelle quali figurano iscritti i propri figli. Possono esprimere il voto entrambi i genitori di ciascuno alunno.

OPERAZIONI DI SCRUTINIO: alle ore 19:30 hanno inizio le operazioni di scrutinio. Di tali operazioni viene redatto processo verbale in originale, sottoscritto in ogni foglio dal Presidente e dagli scrutatori. Le elezioni avranno luogo con il sistema maggioritario: in ciascuna sezione/classe della scuola dell’infanzia e della scuola primaria sarà eletto Rappresentante il Genitore che avrà ricevuto più voti; in ciascuna classe della scuola secondaria di 1° grado saranno eletti rappresentanti i quattro Genitori che avranno ricevuto più voti. Nell’ipotesi in cui due o più Genitori riportino lo stesso numero di voti, si provvede, ai fini della proclamazione, per sorteggio. In caso di rinuncia subentrano i Genitori che seguono per numero di voti. 

Tutto il materiale delle votazioni deve essere consegnato al collaboratore scolastico in servizio.

 

INDICAZIONI DI SICUREZZA

Il Ministero dell’Istruzione ha confermato, anche per l’anno scolastico 2020/2021, le istruzioni già impartite nei precedenti anni sulle elezioni degli organi collegiali a livello di istituzione scolastica che dovranno concludersi entro il 31 ottobre 2020 per gli organi di durata annuale (nota n.17681 del 2 ottobre 2020).

Al riguardo, si formulano alcune indicazioni circa le misure di prevenzione dal rischio di infezione da SARS- COV 2, che occorre adottare in occasione dello svolgimento delle elezioni, tenendo a riferimento gli elementi informativi e le indicazioni operative per la tutela della salute e per la sicurezza dei componenti dei seggi elettorali e dei cittadini aventi diritto al voto predisposti dal Comitato tecnico-scientifico presso il Dipartimento della Protezione Civile.

Per l’accesso ai locali adibiti alle operazioni di voto, occorre seguire i percorsi identificati con opportuna segnaletica, in modo da prevenire il rischio di interferenza tra i flussi di entrata e quelli di uscita.

È necessario evitare assembramenti nei locali ed eventualmente sostare all’esterno dell’edificio nel caso di affollamento del seggio, in attesa che le persone presenti defluiscano dopo le operazioni di voto.

Si ricorda la necessità di mantenere il distanziamento non inferiore a un metro sia tra i componenti del seggio che tra questi ultimi e l’elettore; si deve anche garantire la distanza di due metri al momento dell’identificazione dell’elettore, nell’eventualità che a quest’ultimo sia chiesto di rimuovere la mascherina limitatamente al tempo occorrente per il suo riconoscimento.

Si deve assicurare nei locali di seggio il ricambio d’aria regolare e sufficiente favorendo, in ogni caso possibile, l’aerazione naturale.

È rimesso alla responsabilità di ciascun elettore il rispetto di alcune regole basilari di prevenzione quali:

  • evitare di uscire di casa e recarsi al voto in caso di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 3 7 .5°C;
  • non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • non essere stati a contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni.

Per accedere ai locali adibiti alle operazioni di voto è obbligatorio l’uso della mascherina; al momento dell’accesso nei locali e prima di procedere all’operazione di voto, l’elettore dovrà:

  • firmare il registro degli accessi per il personale esterno;
  • provvedere alla igienizzazione delle mani con il gel idroalcolico messo a disposizione nel seggio.

 Completate le operazioni di voto, per le quali si suggerisce di utilizzare una penna personale, è consigliata un’ulteriore detersione delle mani prima di lasciare il seggio.

Quanto agli scrutatori, durante la permanenza nei locali scolastici, devono indossare la mascherina chirurgica, mantenere sempre la distanza di almeno un metro dagli altri componenti e procedere ad una frequente e accurata igiene delle mani. L’uso dei guanti è consigliato solo per le operazioni di spoglio delle schede, mentre non appare necessario durante la gestione delle altre fasi del procedimento.

 

COMMISSIONE MENSA

Su proposta del Comune di Castellanza l’Istituto comprensivo Manzoni gestirà anche le elezioni della componente genitoriale della Commissione mensa. Si invitano i genitori che intendono candidarsi di inserire i propri dati attraverso il seguente link:

https://forms.gle/P7XryMZLCaqeCwcs9

Le MODALITÀ DI VOTAZIONE sono  le stesse che regolano l’elezione dei rappresentanti di classe ma sarà predisposta un’urna separata.

I GENITORI prenderanno visione dell’elenco dei nominativi dei candidati e potranno esprimere una sola preferenza. degli elettori della classe.  Ciascun elettore potrà votare una sola volta qualunque sia il numero dei figli iscritti alla stessa classe, mentre voterà tante volte, anche in seggi diversi, quante sono i plessi nei quali figurano iscritti i propri figli. Possono esprimere il voto entrambi i genitori di ciascuno alunno.

OPERAZIONI DI SCRUTINIO: iniziano alle ore 19:00. Di tali operazioni viene redatto processo verbale differenziato sottoscritto in ogni foglio dal Presidente e dagli scrutatori. Le elezioni avranno luogo con il sistema maggioritario: in ciascun plesso sarà eletto Rappresentante il Genitore che avrà ricevuto più voti. Nell’ipotesi in cui due o più Genitori riportino lo stesso numero di voti, si provvede, ai fini della proclamazione, per sorteggio. In caso di rinuncia subentrano i Genitori che seguono per numero di voti. 

I doveri ed i diritti dei rappresentanti dei genitori della Commissione mensa saranno illustrati dal Comune di Castellanza.

 

DIRITTI E DOVERI DEI RAPPRESENTANTI DI CLASSE

Si allega foglio illustrativo dei diritti e dei doveri dei rappresentanti di classe.

MATERIALI DA PREDISPORRE A CURA DEI PLESSI SCOLASTICI

Il personale ausiliario prima dell’inizio delle operazioni avrà cura di predisporre il seguente materiale:

  • quattro banchi per corridoio nella zona vicino all’uscita di riferimento (da utilizzare nel caso in cui sia necessario accorpare i seggi); i banchi devono essere disposti in modo da garantire la distanza di due metri al momento dell’identificazione dell’elettore, nell’eventualità che a quest’ultimo sia chiesto di rimuovere la mascherina limitatamente al tempo occorrente per il suo riconoscimento
  • fornitura guanti in nitrile per i soli componenti del seggio
  • gel igienizzante per ogni classe
  • due urne per seggio
    • una per l’elezione dei rappresentanti di classe
    • una per l’elezione del rappresentante dei genitori della commissione mensa
  • una busta per classe, predisposta dagli Uffici di segreteria didattica, contenente:
    • una copia dei seguenti modelli di verbale:
      • elezione dei rappresentanti di classe
      • elezione rappresentante dei genitori della commissione mensa
    • le schede di votazione 
      • dei rappresentanti di classe
      • del rappresentante della commissione mensa
    • elenco doppio dei genitori (uno per la presenza in Assemblea l’altro per la votazione)

 

Si ringrazia per la fattiva e preziosa collaborazione.

 

Castellanza, 15/10/2020   

 Il dirigente scolastico

Prof. Giuseppe Rizzo

 

DIRITTI E DOVERI DEI RAPPRESENTANTI DI CLASSE E INTERCLASSE

a.s. 2020/2021

I Rappresentanti dei genitori al Consiglio di Classe e di Interclasse vengono eletti una volta l’anno. Le elezioni sono indette dal Dirigente Scolastico entro il 31 ottobre.

Sono previsti:
1 rappresentante (membro del Consiglio di Interclasse) per ogni classe della Scuola primaria;
4 rappresentanti (membri del Consiglio di Classe) per ogni classe della Scuola Secondaria di 1°grado.

Una volta eletti, i rappresentanti restano in carica fino alle elezioni successive (quindi anche all’inizio dell’anno scolastico seguente), a meno di non aver perso i requisiti di eleggibilità (nel qual caso restano in carica solo fino al 31 agosto). In caso di decadenza di un rappresentante di classe (per perdita dei requisiti o dimissioni) non è prevista per legge la surroga, ma è prassi che, essendo tale funzione determinante e indispensabile per il buon funzionamento della scuola, il Dirigente nomini per sostituirlo il primo dei non eletti.

I diritti dei rappresentanti

Il rappresentante di classe ha il diritto di:

  1. farsi portavoce di problemi, iniziative, proposte, necessità della classe presso il Consiglio di cui fa parte, presso i propri rappresentanti al Consiglio di Istituto;
  2. informare i genitori, mediante diffusione di relazioni, note, avvisi o altre modalità, previa richiesta di autorizzazione al Dirigente Scolastico, circa gli sviluppi d’iniziative avviate o proposte dalla Presidenza, dal corpo docente, dal Consiglio di Istituto;
  3. ricevere le convocazioni alle riunioni del Consiglio con almeno 5 giorni di anticipo;
  4. convocare l’assemblea della classe che rappresenta qualora i genitori la richiedano o egli lo ritenga opportuno. La convocazione dell’assemblea, se questa avviene nei locali della scuola, deve avvenire previa richiesta indirizzata al Dirigente, in cui sia specificato l’ordine del giorno;
  5. essere convocato alle riunioni del Consiglio di Interclasse (o di Classe) possibilmente in orario compatibile con gli impegni di lavoro (art. 39 d.l. 297/94).

Il rappresentante di classe NON ha il diritto di:

  1. occuparsi di casi singoli;
  2. trattare argomenti di esclusiva competenza degli altri Organi Collegiali della Scuola (per esempio quelli inerenti la didattica ed il metodo di insegnamento).

I doveri dei rappresentanti

Il rappresentante di classe ha il dovere di:

  1. fare da tramite tra i genitori che rappresenta e l’Istituzione scolastica;
  2. tenersi aggiornato riguardo la vita della scuola;
  3. presenziare alle riunioni del Consiglio in cui è eletto;
  4. informare i genitori sulle iniziative che li riguardano e sulla vita della scuola;
  5. farsi portavoce delle istanze presentate dai genitori
  6. promuovere iniziative volte a coinvolgere nella vita scolastica le famiglie che rappresenta
  7. conoscere il Regolamento di Istituto
  8. conoscere i compiti e le funzioni dei vari Organi Collegiali della Scuola.

Documenti

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi.

Dettagli dei cookies